Dopo circa 6 ore di lavoro, salvo gattino nascosto in un motore grazie a ENPA Milano

  • -

Dopo circa 6 ore di lavoro, salvo gattino nascosto in un motore grazie a ENPA Milano

Category : News

Irecupero10_loweri 16 settembre, gli operatori dell’ENPA sono intervenuti su segnalazione di una cittadino per un sospetto miagolio che si sentiva provenire dall’interno di un cofano di un’auto parcheggiata in via Prina, in zona Sempione a Milano. Alcuni passanti, durante le operazioni di recupero, sostenevano di sentire il miagolio già dalla notte precedente.

Durante il primo tentativo di cattura, il gatto ha avuto la possibilità di scappare dal vano motore ed è andato a nascondersi nuovamente in un’altra auto parcheggiata poco distante dalla prima.

Quest’ultima risultava essere intestata a una società di noleggio che, informata del problema, ha rintracciato la persona intestataria del contratto di noleggio, che però si trovava fuori Milano, ma ha subito accettato di collaborare per il salvataggio del gatto inviando una persona di fiducia con le chiavi dell’auto.

Una volta aperta l’auto, individuata l’esatta posizione del micio, ormai stanco, affamato e stressato dopo circa 6 ore di fuga, gli operatori sono riusciti a catturare il micio, trasferendolo subito presso la clinica ENPA di Milano per accertare le condizioni di salute.salvataggio gatto nel motoreDurante tutta l’operazione di recupero hanno fornito la loro preziosa collaborazione i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale, che hanno reso possibile la felice conclusione dell’intervento.recupero2_low

ENPA Milano ricorda che in questi periodi in cui iniziano a calare le temperature, gli ultimi nati delle cucciolate tardive,alla ricerca di un riparo caldo, si infilano spesso e volentieri nei vani motori delle auto appena parcheggiate. Raccomandiamo pertanto la massima prudenza e, nel caso si sentano miagolii provenire dal cofano motore, di non mettere in moto l’auto ma di avvisare subito la Polizia Locale e l’ENPA di Milano per un corretto recupero dell’animale, che potrebbe diversamente essere gravemente ferito dagli organi in movimento del motore, in particolare la cinghia e la ventola.


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca