Animal Hoarding: un fenomeno di disagio mentale da non sottovalutare

Animal Hoarding: un fenomeno di disagio mentale da non sottovalutare

Category : News

“Teneva la colf segregata in casa e da quattro mesi non le pagava lo stipendio. Ma in quella stessa casa signorile, dove viveva con due figlie adolescenti, deteneva anche 26 cani, di piccola, media e grossa taglia. Alcuni, presumibilmente quelli che non era più in grado di gestire, erano tenuti legati e rinchiusi in una stanza. Per la donna, che sembrava inizialmente inquadrarsi in un profilo di accumulatrice (animal hoarder), mercoledì è scattato l’arresto con l’accusa di maltrattamento e sequestro di persona.” (leggi tutta la notizia)

Questo recente caso di cronaca milanese raccoglie tutta la complessità delle situazioni di disagio mentale, che comportano la necessità di tutela delle persone a rischio di violenza e degli animali. Gli “accumulatori” di animali non devono essere visti come persone “estrose”, ma come persone pericolose per loro e per chi vive con loro, spesso in regime di segregazione.

E’ necessario tenere alta l’attenzione su questo fenomeno: per questo la nostra sede ha organizzato il 24 ottobre un corso su questo tema, presso la Scuola di formazione della Polizia Locale di Milano, destinato agli operatori del settore. La maggior consapevolezza delle forze di polizia sui fenomeni di animal hoarding, collegati alla violenza domestica è un punto fondamentale, sia per la comprensione del problema che per l’individuazione e la repressione del reato.

ENPA Milano ringrazia la Polizia Locale per la sensibilità e l’attenzione dimostrata, ma anche tutte le forze dell’ordine intervenute per la risoluzione del problema.

Ermanno Giudici

Presidente ENPA Milano

 


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca