Author Archives: admin

  • 0
portello 5

Parco del Portello, il degrado e l’incuria peggiorano sempre di più

Category : News

“Questa vicenda, ormai conosciuta da moltissime persone a cui stanno a cuore le sorti di questo parco, si sta trascinando da 3 anni e in questo tempo abbiamo tentato più e più volte di collaborare con il comune di Milano per la definizione di alcuni interventi necessari, sia per la tutela del rospo smeraldino, sia per una riqualificazione dello stesso parco del Portello” ha dichiarato il presidente di ENPA Milano Ermanno Giudici.

“Questo è l’ennesimo comunicato che facciamo per cercare di salvaguardare un bene di tutti, attirando l’attenzione della nostra amministrazione su questa situazione ormai degenerata.

 

Ad oggi, non è stato messo in atto alcuno degli interventi suggeriti al Comune di Milano e, se possibile, la situazione è peggiorata ancora di più: alcuni cittadini hanno abbandonato all’interno del laghetto alcuni pesci che nel frattempo si sono moltiplicati seppur in una vasca che, da sopralluoghi appena effettuati, sta pian piano perdendo acqua e sta diventando un catino bollente destinando alla morte qualsiasi forma vivente possa essere presente all’interno. Le pompe che garantiscono il ricircolo dell’acqua infatti sono ferme.

Chiediamo pertanto un intervento urgente e rapido di ripristino degli impianti di immissione dell’acqua all’interno della vasca, per poter garantire la vita specie in un periodo di forte siccità, dove una risorsa di acqua fresca è fondamentale per sostenere la fauna, non solo acquatica.

Occorrerebbe poi predisporre un piano di manutenzione costante del sito come da nostre precedenti indicazioni, per tutelare la colonia di rospi smeraldini presenti e perché Parco Portello sia un ambiente utile anche per la biodiversità.

Abbiamo letto in questi giorni il discorso che il Sindaco Sala ha diffuso attraverso Facebook, lanciando l’hashtag #unannoinsieme, per consentire ai cittadini di esprimere un’opinione sull’amministrazione della città. Come ENPA Milano possiamo certamente suggerire al Sindaco di farsi carico di questo nostro appello, unitamente ai neo nominati Garanti per i Diritti degli Animali”.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • 0
foto iceberg

#saveiceberg: come fare per contribuire alla salvezza di iceberg, dogo argentino condannato a morte in Danimarca

Category : News

Continua la mobilitazione per salvare Iceberg, il cane italiano che è stato sequestrato dalla polizia a Copenaghen e condannato a morte solo perché è un dogo argentino, razza che in Danimarca è considerata “pericolosa”.

foto iceberg

In questa pagina del sito nazionale di ENPA potete trovare tutte le istruzioni per dare il vostro contributo alla salvezza di Iceberg, il dogo argentino condannato a morte dalle autorità danesi: CLICCA QUI

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
S22C-117061614580

Nonni e nipotini scrivono a ENPA Milano. Leggete la lettera!

Category : News

Abbiamo deciso di pubblicare questa lettera firmata da alcuni nonni e dai propri nipotini e che vi invitiamo a leggere, perché sono toccanti.
Ci mostrano il lato sensibile e attento degli uni, che diventano saggi maestri di vita, e degli altri, che colgono il senso della vita.

S22C-117061614580

Generazioni distanti nel tempo ma vicine nei valori, che si ritrovano per affrontare il concetto di dolore, il concetto di inutilità di un combattimento, della crudeltà di alcuni uomini che sfruttano altri essere viventi per soldi, per divertimento, per scommessa, facendogli patire inutili sofferenze e, alla fine, provocando la loro morte.

Non serve scrivere altro, nonni e nipoti hanno scritto già tutto.
Abbiamo ricevuto la lettera in forma anonima e per questo vogliamo ringraziarli da queste pagine, di cuore.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
Rondone1

Un rondone e un pitone reale in pericolo salvi grazie ai volontari di ENPA Milano e ai Vigili del Fuoco

Category : News

Un rondone e un pitone reale sono stati tratti in salvo ieri sera grazie all’intervento congiunto tra i soccorritori di ENPA Milano e Vigili del Fuoco, che si sono recati quasi in contemporanea in due diversi posti di Milano per salvare gli animali.

Il rondone era stato segnalato appeso per una zampa a un filo che fuoriusciva dal proprio nido, posto a circa 15 metri d’altezza all’interno di un cortile di uno stabile di via Desenzano a Milano. Non potendo utilizzare l’autoscala a causa delle dimensioni della scala rispetto all’ingresso del cortile, sono intervenuti i Vigili del Fuoco appartenenti al nucleo SAF – Speleo Alpino Fluviale – che hanno tentato di accedere dalle abitazioni con finestre adiacenti al nido stesso ma senza successo per assenza degli inquilini. A quel punto, da una finestra di un appartamento situato dalla parte opposta rispetto al rondone, grazie alla disponibilità dei proprietari che hanno lasciato accedere i pompieri, i Vigili del Fuoco, con mira chirurgica hanno direzionato il getto di un idrante sul nido, dopo aver accertato che fosse vuoto, facendo cadere il rondone direttamente nella rete sorretta dai vigili presenti a terra nel cortile.

 

Il pitone reale, invece, era stato avvistato intorno alle 23:30 dall’inquilina di un appartamento al quarto piano di un palazzo in viale Abruzzi, dove era aggrovigliato alla veneziana della finestra di casa. Ovviamente sbalordita alla vista del rettile ma anche molto preoccupata per la sua sorte, visto il rischio che stava correndo l’animale, ha prontamente allertato l’ENPA di Milano e i Vigili del Fuoco.

Prima che i soccorritori potessero arrivare sul posto, purtroppo il pitone reale, aveva già mollato la presa e era caduto al suolo, fortunatamente senza riportare alcun danno, grazie ad un primo impatto con alcuni tubi sporgenti che avevano diminuito la velocità della caduta.

“Ieri sera queste due storie nella calda e umidissima Milano, hanno scaldato ulteriormente il cuore di chi ha assistito e partecipato a quanto successo” ha dichiarato Ermanno Giudici, Presidente ENPA Milano “L’insolito e fortunato destino che ha legato a distanza questi due animali, chiamando a raccolta uomini e donne, volontari e Vigili del Fuoco, inquilini e passanti, che per circa 4 ore sono rimasti col naso all’insù a seguire le loro sorti, fino a tarda ora, rappresenta un messaggio colmo di energia e passione da parte di tutti coloro che amano gli animali e di chi svolge il proprio lavoro, con abnegazione, giorno e notte per salvare vite in pericolo”.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
cane 3

Cane lasciato sotto il sole sul terrazzo condominiale salvo grazie a intervento di ENPA con i carabinieri di Pero

Grazie alla segnalazione di una cittadina di Pero, ieri mattina sono intervenuti i soccorritori di ENPA Milano che, insieme ai militari della Stazione Carabinieri di Pero, hanno tratto in salvo un cane in concreto pericolo di vita per essere stato lasciato dal proprietario sul terrazzo condominiale della casa, sotto il sole, senza riparo né acqua.

 

L’allarme è scattato quando una signora che abita nel palazzo di fronte ha visto il cane, un giovane meticcio simile a un labrador, salire su uno dei parapetti del terrazzo, posto all’ultimo piano dello stabile. Probabilmente in preda alla disperazione il cane, non avendo la possibilità di ripararsi dal sole né di abbeverarsi, avrebbe potuto anche cadere nel vuoto.

All’arrivo sul posto, i Carabinieri hanno subito allertato i soccorritori di ENPA Milano, in quanto il cane respirava a fatica ed era sdraiato riverso sul pavimento. I militari hanno posto sotto sequestro il cane, denunciando il proprietario per maltrattamento di animali.

“Ancora una volta, nonostante siano passati solo pochi giorni da un altro episodio simile, dove un cane si è lanciato nel vuoto per l’eccessiva permanenza su un balcone sotto il sole, è capitato un episodio analogo, non sfociato in una disgrazia solo per presenza di spirito di un cittadino” ha dichiarato Ermanno Giudici presidente di ENPA Milano “Ieri mattina i nostri operatori hanno dapprima dovuto chiamare la Polizia Locale di Pero, successivamente la Polizia di Stato trovando purtroppo solo nei Carabinieri la disponibilità a svolgere prontamente l’intervento.

È fondamentale che tutti i cittadini sappiano che alle segnalazioni di presunto maltrattamento di animali, le forze dell’ordine sono obbligate ad uscire per legge perché il maltrattamento sia interrotto e vengano presi tutti i provvedimenti necessari per la salvaguardia dell’animale e per la denuncia di chi commette il reato”.

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
locandina

Domenica 11 giugno 6° edizione della festa “Amici Cucciolotti”

Domenica 11 giugno, i volontari di ENPA Milano ti aspettano a Milano in via Giotto, lato giardini, fermata MM Pagano, in occasione della “Festa degli Amici Cucciolotti”.

L’appuntamento annuale, giunto ormai alla sua sesta edizione, vede riuniti in tutta Italia, migliaia di giovani collezionisti accompagnati dalle proprie famiglie per lo scambio di figurine che “salvano gli animali” della Pizzardi Editore.

VI aspettiamo!

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -

“La Scala non è un posto per equini, un atto di inciviltà autorizzare la loro presenza sul palco”

Category : News

Questa storia va avanti da anni e anche se potrebbe essere difficile parlare di maltrattamento non lo è davvero parlare di inciviltà. Non esiste portare avanti e indietro animali per esibirli su un palco, non esiste che il Comune di Milano gli dia il permesso, con buona pace dei servizi veterinari di ATS. La Scala non è un posto per equini e sarà anche il tempio della lirica, ma questo non significa dover essere proni di fronte a decisioni dissennate.

Questa amministrazione comunale, capace di nominare due garanti, senza alcun rispetto del regolamento comunale che ne prevede uno, è completamente assente sul fronte della tutela dei diritti degli animali e per mettere in atto una decisione assurda ci ha messo più di un anno.

L’assessore Guaineri per ENPA è un fantasma sconosciuto, il sindaco Sala anche e se non fosse per il lavoro dell’ufficio tutela animali e dell’identica unità della Polizia Locale la città di Milano avrebbe solo dimostrato insensibilità e arroganza. Un vero peccato, ma anche un fatto inequivocabile dopo più di un anno di mancati incontri e di promesse non realizzate.

L’ultima comunicazione, che risale a dicembre, annulla un appuntamento con il Sindaco e l’assessore per sopravvenuti impegni, con promessa di fissarne un altro a breve. Siamo a giugno e dobbiamo pensare che il concetto di brevità, per questa amministrazione abbia un senso diverso da quello che si potrebbe leggere su un vocabolario.

Questo ulteriore fatto degli equini sul palco della Scala è soltanto l’ennesima dimostrazione del disinteresse dell’amministrazione Sala per gli animali, che aspettiamo alla resa dei conti sulla firma del decreto, incredibile, che nomina due garanti al posto di uno. Ridicolo, vergognoso, irrituale.

Ermanno Giudici
Presidente ENPA Milano

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
falco 28

Falco pellegrino recuperato e portato in ENPA, oggi riposizionato su Pirellone

Category : News

Uno dei 3 giovani falchi pellegrini, diventati ormai famosi a Milano grazie alla webcam che li riprende in tempo reale da quando sono nati sul Pirellone, è stato visto a terra e recuperato ieri sera in via Pirelli da alcuni passanti.

Lo hanno subito dopo consegnato agli operatori di ENPA presso la sede di Milano dove ha passato l’intera nottata e, questa mattina, dopo la visita dei veterinari, è stato riportato sul Pirellone.

Una volta rilasciato sul terrazzo del grattacielo, la mamma che volava nei dintorni si è accorta della presenza e ha lanciato dei vocalizzi.

Questi giovani rapaci stanno tentando i primi involi e in città queste operazioni non sempre risultano così semplici.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
volpina 6

Cucciolo di volpe salvato da ENPA Milano

Category : News

Un cucciolo di volpe femmina è stato avvistato ieri mattina da una signora che passeggiava nel parco “Il Bosco “di Garbagnate, completamente immobile, riverso su un fianco sotto alcuni cespugli.

Preoccupata per le condizioni fisiche del piccolo animale che non dava alcun segno di vita, ha subito allertato la Polizia Locale, il Gruppo Forestale dei Carabinieri e l’ENPA di Milano.

Una volta sul posto, gli operatori di ENPA hanno recuperato e trasferito d’urgenza la volpina alla clinica ENPA Milano, non sapendo né i Carabinieri Forestali né la Polizia Locale a quale altra struttura veterinaria potersi “appoggiare” per ricoverarla.

Dopo quasi 24 ore di terapia intensiva, oggi le condizioni di salute della volpina sembrano leggermente migliorate e inizia a dare piccoli segnali di ripresa.

Le possibili cause del suo stato di abbattimento possono essere tante, i veterinari stanno procedendo con gli opportuni esami diagnostici per cercarne di individuare le più plausibili.

“Quasi sicuramente senza l’intervento della signora questa piccola volpe non ce l’avrebbe fatta” ha commentato Ermanno Giudici presidente di ENPA Milano. “Soltanto la rapidità dell’intervento, in queste occasioni, può dare l’opportunità a questi animali di sopravvivere. Questa volpina ha avuto la fortuna di accasciarsi in un posto dove poteva essere vista da qualcuno che ne avrebbe successivamente segnalato a noi la presenza come poi è realmente accaduto. Nonostante siano state escluse alcune possibili cause, stiamo ancora cercando di definire, grazie al lavoro dei nostri veterinari, cosa possa aver ridotto in questo stato la volpina. Vi aggiorneremo sulle sue condizioni di salute che come detto grazie ad alcune terapie sono già in parte visibilmente migliorate”.

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
falco pecchiaiolo 1

Falco pecchiaiolo in difficoltà in piazzale Bacone recuperato e portato in ENPA Milano

Category : News

Ieri sera intorno alle sette un rapace di grosse dimensioni si è letteralmente schiantato contro il vetro della finestra di un balcone all’ottavo piano di un palazzo in piazzale Bacone a Milano.

Andrea, questo il nome del segnalante che ha successivamente catturato il falco pecchiaiolo, ha raccontato che al momento dell’impatto era in casa la baby sitter di suo figlio che si è subito precipitata sul balcone per capire cosa fosse stato a provocare quel rumore così forte. Così ha visto il povero animale a terra immobile, stordito dall’impatto.

 

“Quando sono tornato a casa ho provato a dare dell’acqua al falco ma non ha bevuto” ha dichiarato Andrea. “A quel punto, quando mi sono reso conto che non si sarebbe ripreso facilmente, l’ho catturato messo in una scatola e vi ho chiamato per avvisarvi che ve lo avrei portato direttamente!”

“Il falco pecchiaiolo a primavera migra dal sud del Sahara verso alcune zone dell’Europa per la nidificazione. È presente in maniera continua sulle zone prealpine” ha dichiarato Ermanno Giudici presidente ENPA Milano “Le sue migrazioni sono tristemente famose per il bracconaggio dei pecchiaioli nello stretto di Messina, dove i bracconieri tentano di abbattere per una tradizione medievale l’adorno (il nome dialettale della specie) al fine di scongiurare i tradimenti sentimentali. Una tradizione barbara che non risparmia tante altre specie nei periodi migratori, in primavera e autunno “.

Non è la prima volta che ad Andrea capita di aiutare un animale: già altre volte aveva portato a ENPA Milano vari animali in difficoltà.

Questa mattina, dopo una notte di riposo e di tranquillità, il falco stava già meglio ed è stato trasferito al CRAS di Vanzago.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca