Author Archives: admin

  • -
Volontario-per-un-giorno (1)

7 e 8 ottobre – “Giornata degli animali” – cerchiamo volontari per un giorno!

Category : News


Sabato 7 e domenica 8 ottobre 2017
 torneranno in piazza i volontari di ENPA Milano in occasione della

Volontario-per-un-giorno (1)Giornata degli Animali”, organizzata dall’Ente Nazionale Protezione Animali a livello nazionale.

ENPA MILANO CERCA VOLONTARI PER PRESIDIARE I PUNTI DI SOLIDARIETÀ.

L’iniziativa, promossa da ENPA in oltre 100 province di Italia, vedrà la Sezione milanese impegnata su circa 4 postazioni di solidarietà distribuite su diverse vie e piazze di Milano.

Questo è l’elenco provvisorio delle piazze di Milano in cui saranno presenti le nostre postazioni di raccolta fondi, sulla base delle possibilità dei volontari che si renderanno disponibili per la copertura delle postazioni.
Una settimana prima dell’evento sarà pubblicato l’elenco definitivo:

  • Corso Garibaldi angolo Statuto
  • Corso Vercelli (Via Giovio ang. Via Cimarosa)
  • Corso Vittorio Emanuele ang San Babila
  • Piazza Castello

Gli interessati possono inviare una mail a iniziative@enpamilano.org entro il 15 settembre con i propri dati (nome, cognome, data di nascita, occupazione) o, preferibilmente, un Curriculum Vitae, specificando la zona di preferenza, un recapito telefonico e gli orari di disponibilità per un colloquio conoscitivo, che si terrà presso la sede ENPA di Via Gassendi 11, Milano.

Seguirà una riunione di preparazione all’evento aperta a tutti i candidati.

Requisiti necessari:

ESSERE SOCIO ENPA (l’iscrizione può avvenire al momento del colloquio, il costo è di € 25 annui)
ESSERE MAGGIORENNE

Per informazioni:

tel. 02.97064252 – iniziative@enpamilano.org

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
proteggi i pets dal caldo 2

I consigli di ENPA Milano per proteggere i pets dal caldo

Category : Consigli stagionali

A patire la canicola non sono soltanto gli uomini ma anche gli animali. Cani e gatti non “sudano” come noi e per abbassare la loro temperatura corporea (già normalmente intorno ai 38,5°) aumentano i ritmi respiratori. Pertanto si deve sempre garantire loro un luogo ombreggiato e ventilato, acqua fresca, cibo leggero e facile da digerire.
Ecco allora alcune semplici regole per garantire un’estate serena anche ai nostri animali:

1) Non “dimenticare” mai un animale incustodito dentro l’auto: in questo periodo la temperatura interna dell’abitacolo sale rapidamente, anche con i finestrini aperti, e può raggiungere fino a 70°. Lasciarli nell’abitacolo dunque è una disattenzione che può condannare l’animale a morte, mentre il proprietario rischia una denuncia penale e il sequestro dell’autoveicolo.

2) Se si dovesse notare un animale chiuso all’interno di un’automobile prestare attenzione ai sintomi tipici del colpo di calore (problemi di respirazione, spossatezza generalizzata). In questi casi un intervento immediato può salvargli la vita: se non si riuscisse a rintracciare nell’immediatezza il proprietario dell’autovettura, chiamare subito le forze dell’ordine. Fino al loro arrivo, è necessario cercare di creare dell’ombra all’interno del veicolo, sistemando ad esempio alcuni giornali sul parabrezza e, nel caso in cui i finestrini non dovessero essere completamente chiusi, versando dell’acqua all’interno per bagnare l’animale e farlo bere. In casi estremi è accaduto che cittadini abbiano rotto il finestrino dell’automobile per soccorrere il quattrozampe ed evitargli una morte atroce. Questo gesto può comportare delle conseguenze anche gravi per chi lo compie se non è dimostrato l’assoluto stato di necessità: per questo è importante essere cauti e tenere questo comportamento come ultima soluzione.

3) In caso di ipertermia (la pelle scotta, l’animale barcolla o ha difficoltà a respirare) è necessario abbassare repentinamente la temperatura corporea bagnando l’animale con acqua fresca e applicando nell’interno coscia sacchetti di ghiaccio o altri materiali refrigeranti, con la precauzione di ricoprirli sempre con del tessuto per evitare di ustionare la pelle del cane o del gatto con il ghiaccio.

4) Non costringere i cani a sforzi eccessivi. Sono assolutamente da evitare le passeggiate nelle ore più calde della giornata: oltre al colpo di calore, l’animale può scottarsi le zampe sull’asfalto arroventato. E’ indispensabile portare sempre con sé una bottiglietta di acqua e una ciotola. Da evitare anche le gare o le attività sportive.

5) I nostri animali sono soggetti alle scottature solari, specie se vengono impropriamente tosati nella stagione estiva. Fare quindi molta attenzione e chiedere sempre consiglio al veterinario prima di eseguire tosature casalinghe nei periodi più caldi dell’anno.

6) Per i pesci da acquario Enpa, seppur contraria alla cattività degli animali, ricorda a chi possiede un acquario di non esporlo mai al sole diretto, cambiando l’acqua regolarmente ed avendo cura di togliere le alghe che si formano. Chi avesse un laghetto in giardino deve riempirlo regolarmente per compensare l’evaporazione e sostituire così l’ossigeno perso. Lo stesso vale per canarini e criceti che non devono mai essere lasciati sul balcone al sole diretto; le gabbie vanno posizionate in un luogo fresco, arieggiato e ombreggiato, ricordando sempre che gli animali non convenzionali non riescono ad avere benessere nelle nostre case.

7) Attenzione a insetti e parassiti che sono tipici dell’estate: meglio applicare preventivamente un antiparassitario adatto alla specie e alla taglia. Per i cani è fondamentale prevenire le punture dei flebotomi (sono simili alle zanzare) che possono trasmettere la leishmaniosi. In commercio sono disponibili anche preparati a base di olio di Neem, potente disinfettante e antiparassitario, che non presenta alcuna controindicazione anche per i soggetti più sensibili, ma comunque fatevi sempre consigliare dal vostro veterinario che saprà indicare la scelta più opportuna, anche sulla base di una visita di controllo che è opportuno fare prima di viaggi e spostamenti. Questo discorso vale anche per i conigli e le cavie ed è necessario ispezionare attentamente ogni giorno l’animale tenere pulito il luogo in cui vivono e cambiare almeno ogni due giorni la lettiera o il fondo.

SCARICA IL PDF

 

Irene Franco

Direttore Sanitario

Clinica ENPA Milano

 

 

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
lampro 4

Recuperati due serpenti esotici a Milano di oltre 1 metro

Il boa albino è stato riconsegnato al proprietario, si cerca il proprietario del lampropeltis

In seguito a due segnalazioni arrivate ai Vigili del Fuoco, a distanza di pochissimo tempo una dall’altra, questa mattina è stato recuperato un boa albino in via Vergiate a Milano e un lampropeltis, un serpente di origine messicana, in via Ingegnoli sempre a Milano.

Il boa è stato riconsegnato al proprietario nel giro di poco tempo dal momento della cattura, avvenuta nel cortile interno del palazzo.

Il secondo serpente invece era stato già avvistato una quindicina di giorni fa da alcuni cittadini nel cortile interno di un palazzo di via Ingegnoli e la presenza era già stata segnalata senza però che fosse possibile catturarlo.

 

Oggi invece questo piccolo serpente è stato consegnato in tarda mattinata direttamente agli operatori di ENPA Milano presso la sede di via Gassendi 11 e nessuno ne ha ancora reclamato la perdita.

“Con questo comunicato speriamo di riuscire a dare maggiore eco possibile alla notizia nella speranza di riuscire a trovare il proprietario dell’animale” ha dichiarato Ermanno Giudici presidente di ENPA Milano. “Purtroppo per esperienza sono davvero pochi i casi in cui, come per il boa, il serpente viene riconsegnato al proprietario. Spesso questi animali non evadono accidentalmente dalla propria teca ma probabilmente vengono abbandonati.

Il loro ritrovamento diventa in questi casi di difficile gestione perché non esistono centri di recupero per rettili esotici e quando vengono consegnati ad ENPA Milano è sempre difficile trovare un valido adottante.

In alcune circostanze, specie quando non veniamo contattati direttamente a seguito dei ritrovamenti, questi serpenti vengono consegnati a negozi e reimmessi nel commercio di animali, continuando ad alimentare un circolo vizioso che non conosce ancora fine. Ricordiamo che ENPA è contraria all’acquisto di animali e che abbandonare animali è un reato perseguibile penalmente”.

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
Jpeg

Micia

Category : Gatti da adottare

Sesso: Femmina sterilizzata

Data di nascita: ottobre 2016

Data di ingresso in ENPA: 5 novembre 2016

Mantello: Pelo corto bianco grigio tigrato

Storia: Micia è entrata in ENPA dopo essere stata recuperata insieme alla sorella (già adottata) vicino a uno scolmatore a Settimo Milanese

 

 

Carattere: E’ socievole con gli altri gatti e con gli umani ed è una gran giocherellona.

Famiglia ideale: Cerca una famiglia che abbia molto tempo da dedicargli dato che ama molto giocare.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
gatto assago 2

Gattino viaggia nel vano motore per circa 10 km: illeso, soccorso da ENPA Milano, sta bene.

Ieri sera un dipendente di un centro commerciale di Assago, mentre stava ritornando in auto a casa dopo il suo turno di lavoro, arrivato all’altezza di piazzale Miani ha iniziato ad avvertire uno strano cigolio provenire dal vano motore.

Preoccupato che potesse essere la cinghia di distribuzione si è recato a casa e ha chiesto al fratello, ex meccanico, di dare un’occhiata all’auto. Una volta ascoltato il rumore, Antonio, questo il nome del fratello, ha subito capito che in realtà il cigolio che si sentiva non era altro che il miagolio di un gatto nascosto nella parte anteriore dell’auto sopra il passaruota.

 

I due fratelli a quel punto hanno provato a sollevare l’auto con un crick tentando di recuperare il gatto che continuava a miagolare fortissimo ma senza farsi vedere, probabilmente terrorizzato dalla lunga “passeggiata” rumorosa, pericolosa e caldissima nella macchina.

Data la posizione in cui si trovava e la difficoltà di recuperarlo, anche per una certa aggressività dovuta allo spavento, i due fratelli hanno chiesto l’intervento di ENPA Milano, quando ormai era passata la mezzanotte.

Una volta intervenuti sul posto gli operatori hanno circondato con una rete l’auto e hanno recuperato l’animale posizionando una gabbia trappola con dentro del cibo.

“Il momento più emozionante” ha dichiarato il segnalante “è stato quando, prima che arrivassero i volontari dell’ENPA, ci siamo allontanati dall’auto per vedere se il gattino potesse uscire da solo: in quel momento un gatto di una colonia vicino alla nostra abitazione si è avvicinato, attratto dal richiamo del cucciolo, e sembrava come se volesse disperatamente aiutarlo a uscire di lì”.

“Il gatto, nonostante l’incredibile pericolo corso, sta bene” ha dichiarato Ermanno Giudici Presidente di ENPA Milano “soltanto la fortuna e una delle sue 7 vite lo hanno salvato da una brutta fine. Raccomandiamo, anche se non è questo il caso, di spegnere sempre la macchina se si ha l’impressione che ci possa essere un animale nel cofano per evitare di fargli fare una brutta fine”.

 

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
gattino 10

Gattino in piazzale Gorini salvo grazie a ENPA Milano

Una brutta avventura che fortunatamente è finita bene oggi per questo gattino che nonostante il caldo, probabilmente impaurito essendo davvero molto piccolo, ha cercato rifugio all’interno del vano posteriore di un’auto parcheggiata in piazzale Gorini a Milano.

Intorno alle 14 una signora aveva sentito un miagolio provenire da una delle auto in sosta in prossimità della piazza e aveva subito avvisato la Polizia Locale.

 

Intorno alle 16 non avendo ancora visto i vigili intervenire sul posto, probabilmente a causa delle numerose richieste di intervento, ha contattato la sezione di Milano dell’ENPA.

I soccorritori sono intervenuti subito e hanno tratto velocemente in salvo il micio.

Nonostante lo spavento e la brutta avventura, il gatto è stato visitato dai veterinari della clinica ENPA di Milano e sta bene.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
ghisò 1

Ghisò

Category : Gatti da adottare

Sesso: Femmina sterilizzata

Data di nascita: aprile 2016

Data di ingresso in ENPA: 21 giugno 2016

Mantello: Pelo corto nero

Storia: Ghisò è entrata in ENPA dopo essere stata recuperata di notte sul cavalcavia Monteceneri a Milano.

 

Inizialmente molto poco socievole, dopo molto tempo e con molta pazienza da parte degli operatori, ha iniziato a socializzare anche con le persone.

Carattere: E’ socievole infatti con gli altri gatti, ma molto timida almeno inizialmente con le persone.

Famiglia ideale: Cerca una famiglia che abbia modo di dedicargli tempo per consentirgli un inserimento graduale, preferibilmente senza bambini.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
vaddiszno-erd

Cinghiali. La Lombardia prepara una legge “ammazzatutto”

Category : News

Il commento di Ermanno Giudici, presidente di ENPA Milano:

“Una pessima legge, basata ancora una volta sulla solita ricetta a base di fucilate, per il contenimento dei cinghiali. Sono 30 anni che dicono e fanno le stesse cose e i cinghiali anziché diminuire aumentano.

Si sa che la Lombardia ha un ottimo rapporto, non con l’ambiente e la fauna, ma con i cacciatori. Questo è proprio un grande regalo fatto ai cacciatori e una grossa presa in giro regalata ai contribuenti. Ma il relatore della legge, Alessandro Sala (lista Maroni) ha affermato che questa nuova legge ha fatto una sintesi delle richieste di agricoltori, cacciatori e ambientalisti. Troppi brindisi tolgono evidentemente lucidità.

ENPA cercherà di fare quanto in suo potere per far impugnare dal Governo quest’ennesima legge che consentirà abbattimenti senza limite, ma anche ripopolamenti (sic). Avete capito proprio bene: i cinghiali sono troppi ma si possono ripopolare”.

 

COMUNICATO STAMPA ENPA NAZIONALE

Enpa: zero prevenzione, multe risibili, e violazioni alla legge 157/92, se passa chiederemo impugnazione.

Roma, 10 luglio 2017 - L’Ente Nazionale Protezione Animali è pronta a mobilitarsi contro la nuova proposta di legge della regione Lombardia, nata con il pretesto di “gestire” il cinghiale ma che si riduce a una serie di liberalizzazioni per una caccia non selettiva che, come prevedibile, sarà attuata 365 giorni l’anno, uccidendo così mamme e piccoli.

“Si tratta di un testo che – ancora una volta – propone solo caccia e spari selvaggi, con grande mortificazione del mondo scientifico e contro una seria gestione faunistica. Al mondo della caccia interessa solo sparare, e non certo diminuire il numero degli ungulati: lo dimostrano oltre 20 anni di abbattimenti che non hanno mai portato ad una risoluzione di un qualsiasi presunto problema di sovrannumero, di qualsiasi specie”.

Secondo l’Enpa, sono numerosi i punti deboli della nuova legge “cinghiali”: anzitutto i pareri dell’ISPRA non sono vincolanti (quindi vengono chiesti per poi essere tranquillamente ignorati), si promuove anche il ripopolamento dei cinghiali nelle aziende faunistico venatorie (da dove poi fuggono) e l’allevamento, anche dei meticci. I metodi ecologici non sono neanche presi in esame – nonostante la loro applicazione sia obbligatoria e prioritaria rispetto a qualsiasi forma di abbattimento, ai sensi dell’art. 19 della legge 157/92. E anche sugli animali feriti, non è chiaro se verranno curati, reinseriti nell’ambiente o semplicemente uccisi.

“Un disegno di legge che premia anche gli abusivi: un allevatore fuori regola pagherà poco più di 100 euro per l’infrazione commessa, una cifra risibile, come risibile è anche il contributo per aiutare gli agricoltori all’applicazione di metodi ecologici: su 300.000 euro l’anno, solo 20.000 saranno impiegate per recinzioni o altro. Ma l’Enpa, che ha da tempo inviato un documento in regione sulle misure da applicare senza ricevere risposta alcuna, avverte: se passasse questa legge, chiederemo al Governo l’impugnazione anche ai sensi della recente sentenza della Corte Costituzionale che con una recente sentenza ha dichiarato incostituzionali  le disposizioni che abilitano le squadre di cacciatori selecontrollori alle operazioni di controllo faunistico.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
ana 1 web

11 luglio alle 21, dibattito: “La Milano che ama gli animali”, ex scalo Farini

Category : News

Questa sera dalle ore 21 presso la sala Marie Curie in via Valtellina 7 (ex scalo Farini), in occasione della Festa dell’Unità, si terrà il dibattito dal titolo “La Milano che ama gli animali”.
All’incontro parteciperanno, oltre a Paola Fossati Garante degli animali del Comune di Milano, il presidente di ENPA Milano Ermanno Giudici insieme ai rappresentanti di altre associazioni animaliste.
L’ex scalo Farini è raggiungibile con M2 Garibaldi, M3 Maciachini, M5 Monumentale.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

  • -
????

Tommy

Category : Gatti da adottare

Sesso: Maschio sterilizzato

Data di nascita: settembre 2016

Data di ingresso in ENPA: 3 marzo 2017

Mantello: Pelo corto bianco e grigio

Storia: Tommy è entrato in ENPA dopo essere stato soccorso a seguito di una caduta da un balcone al quinto piano di un appartamento a Milano.

Fortunatamente non ha riportato gravi conseguenze, ma per questo motivo la casa che lo ospiterà dovrà avere finestre e balconi con protezioni se posta ai piani alti.

Carattere: Ha un carattere giocoso e vivace. E’ in fase di valutazione la socializzazione con altri gatti.

Famiglia ideale: Cerca una famiglia che abbia modo di dedicargli tempo per farlo giocare.

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this page

I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca