Category Archives: News

5 e 6 ottobre: Giornatadegli animali!

Sabato 5 e domenica 6 ottobre torniamo in piazza per raccogliere fondi in occasione della Giornata degli animali.
A Milano saremo presenti in
– corso Vittorio Emanuele ang. piazza San Babila
– via Marghera angolo Buonarroti
– corso Garibaldi angolo via Moscova
Vi aspettiamo!

 


  • -

DIGITAL WHALES – Balene a Milano con la realtà aumentata dal 21 settembre all’Acquario Civico

Category : News

Si è tenuta ieri la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Balene a Milano”, che si terrà presso l’Acquario Civico di Milano dal 21 settembre 2019 al 30 settembre 2020.

Un’esperienza di realtà aumentata per incontrare i giganti del Mediterraneo in centro città! ll progetto DIGITAL WHALES è promosso dal Comune di Milano-Cultura e dall’Acquario Civico di Milano ed è realizzato da Istituto Tethys e Verdeacqua grazie alla Fondazione Cariplo.

www.baleneamilano.com 


  • -

Presidio contro la caccia sabato 21 settembre in piazza Duca d’Aosta davanti a Palazzo Pirelli

Category : News

Sabato 21 settembre dalle 14.30 alle 17.30 le associazioni LAC, LAV, CABS, LIPU,  ENPA,WWF organizzano un presidio contro la caccia a Milano in piazza Duca d’Aosta/Palazzo Pirelli (Stazione Centrale). Una protesta pacifica contro chi preme il grilletto per sfogare una passione sanguinaria e violenta.

La Regione Lombardia vince quest’anno la “maglia nera” per la deregulation venatoria in Italia.
Il calendario venatorio lombardo è stato emanato illegittimamente con una legge e non un atto amministrativo, espediente che impedisce un qualsiasi ricorso diretto al Tar. Inoltre, questo calendario è stato approvato nel lontano 2004 e sta andando avanti ad libitum.

Non esiste neanche un piano faunistico venatorio, necessario per una gestione faunistica su base regionale,  strumento obbligatorio per legge.
Come se questo non fosse sufficiente, malgrado la caccia inizi la terza domenica di settembre, anche quest’anno si assiste all’apertura anticipata a Brescia, con grave danno (e disturbo per tutti gli animali selvatici e le attività turistiche ancora in atto). Non si è raggiunto il fondo nemmeno con la consueta deroga allo storno, che infatti partirà dall’ 1 settembre. Un altro regalo ai soliti privilegiati che potranno metter mano al fucile.

Dove però la Regione Lombardia ha dato il peggio di sé quest’anno, la vera aberrazione giuridica e scientifica, è stata la riapertura degli enormi impianti (roccoli) per la cattura di uccelli selvatici, da regalare poi ai cacciatori come richiami vivi.
Negli infiniti tentativi di azzerare le convenzioni europee sulla tutela della fauna e le competenze dello Stato, la giunta regionale, con una delibera, riapre 24 luoghi dell’orrore a Brescia, Bergamo e Lecco per imprigionare ufficialmente 12.700 tra merli, tordi bottaccio, tordi sassello e cesene.  Le Associazioni….. condannano questo atto gravissimo, adottato in violazione della normativa nazionale e comunitaria, che, infatti, ha già incontrato i pareri negativi di Ispra e Ministero dell’Ambiente.

Il presidio si accompagna la raccolta firme che abbiamo lanciato su Change.org per fermare la riapertura dei roccoli e la cattura di richiami vivi:

https://www.change.org/p/no-alla-cattura-di-richiami-vivi-e-all-abbattimento-di-uccelli-protetti-in-lombardia


  • -

No all’apertura della caccia!

I cittadini sono stufi della #caccia, di non sentirsi sicuri quando vanno per prati o boschi.
Una minoranza di #cacciatori in armi che spara su #animali inermi.
È tempo di cambiare visione sul nostro capitale naturale, sui diritti dei cittadini e sul rispetto degli animali! “
Ermanno Giudici
Presidente ENPA Milano


  • -

ENPA Milano si costituirà parte civile per i due gatti uccisi a Bareggio

Facevano parte della colonia felina di via Corbettina a Bareggio i due gatti uccisi probabilmente a bastonate nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 settembre.

Da quanto appreso dai giornali che hanno riportato la notizia, sono stati i volontari che seguono la colonia a rinvenire i due corpi l’indomani mattina e a denunciare quanto accaduto ai Carabinieri di Bareggio.

“Ci costituiremo parte civile per i due gatti uccisi a Bareggio” ha commentato Ermanno Giudici presidente di ENPA Milano. “Ci auguriamo che chiunque dovesse avere informazioni che possano aiutare a identificare le persone che hanno commesso questo gesto ignobile, si rechi immediatamente presso gli uffici dei Carabinieri che stanno seguendo le indagini, per riuscire ad identificare subito i colpevoli. Se qualcuno sa qualcosa può anche rivolgersi alle nostre Guardie Zoofile mandando una mail gz@enpamilano.org

Sempre secondo quanto dichiarato dagli stessi volontari molti gatti che probabilmente si erano allontanati durante gli episodi di violenza, stiano piano piano tornando.

“Le persone responsabili di reati violenti nei confronti degli animali” continua Giudici “dovrebbero essere sempre tenute sotto controllo perché il salto di specie è sempre possibile e anzi, in una percentuale rilevante di casi, è purtroppo un fatto certo. Per questo occorre introdurre misure nuove per il maltrattamento di animali, come la libertà vigilata e l’interdizione dal poter detenere animali per le persone responsabili, già in fase di indagini preliminari. Contiamo che su questo episodio ci sia la massima collaborazione dei cittadini con le autorità.”


  • -

Riccio imbrattato di resina poliuretanica salvo grazie ai veterinari di ENPA Milano

Riccio imbrattato di resina poliuretanica salvo grazie ai veterinari di ENPA Milano

Il riccio si trovava in un cortile di un’azienda di Settimo Milanese e, camminando, si è immerso suo malgrado nella resina fuoriuscita accidentalmente da una tanica.
Nel tentativo di divincolarsi dalla sostanza collosa, ha peggiorato la sua situazione ricoprensosi quasi completamente del liquido.
Fortunatamente alcuni operai lo hanno prelevato e trasportato presso la Clinica veterinaria dell’ENPA di Milano dove soltanto dopo circa due ore di paziente lavoro, i veterinari sono riusciti a ripulirlo e salvarlo.


  • -

Piccolo fagiano, gallinella e assiolo: storie di vite salvate!

Category : News

Un piccolo fagiano salvato dalle fauci del gatto che lo riportava fiero al suo padrone, una piccola gallinella che è stata investita da un’auto in corsa e subito soccorsa dal guidatore e un assiolo trovato a terra e soccorso subito dopo un forte temporale.


Tra ieri e oggi ecco alcune delle tante storie di salvataggi, quotidiani, che ci piace condividere con voi, anche per testimoniare la sensibilità e l’impegno dei tre “soccorritori”!

La sensibilità verso chi si trova in difficoltà può davvero fare la differenza e salvare vite!

Non dimentichiamolo mai.

#OggiSoloBuoneNotizie


  • -

“Volontario per un giorno”: 5 e 6 ottobre – “Giornata degli animali”

Category : News

Sabato 5 e domenica 6 ottobre tornano in piazza i volontari di Enpa Milano in occasione dell’iniziativa di sensibilizzazione e di raccolta fondi di carattere nazionale, la “Giornata degli animali”.

Per l’occasione Enpa Milano cerca volontari per presidiare i punti di solidarietà.

L’iniziativa, promossa da Enpa in oltre 100 province di Italia, vedrà la sezione milanese impegnata su 3 postazioni di solidarietà:

– Piazza San Babila ang. Corso Vittorio Emanuele
– Piazza Wagner ang. Via Marghera
– Via Statuto ang. Corso Garibaldi

Gli interessati possono inviare una mail a iniziative@enpamilano.org entro il 20 settembre con i propri dati, specificando la postazione di preferenza, un recapito telefonico e gli orari di disponibilità per un colloquio conoscitivo, che si terrà presso la sede Enpa di Via Gassendi 11, Milano.

REQUISITI NECESSARI:
– ESSERE SOCIO ENPA (l’iscrizione può avvenire al momento del colloquio, il costo è di 25 euro annui)
– ESSERE MAGGIORENNE

Per informazioni:
tel. 02 97064252
iniziative@enpamilano.org
www.enpamilano.org


Il nuovo “Regolamento per il benessere e la tutela degli animali” di Milano finalmente ad un passo dall’approvazione e dall’entrata in vigore

Category : News

È stato finalmente licenziato, ai primi di agosto, dalla Giunta Comunale di Milano, il nuovo “Regolamento per il benessere e la tutela degli animali”, un altro passo avanti verso la sua definitiva approvazione che avverrà soltanto dopo ulteriori passaggi in Commissione e in Consiglio Comunale.

“ENPA esprime soddisfazione sul fatto che il regolamento, dopo diversi anni di gestazione, stia finalmente arrivando al termine del suo iter e possa essere approvato, dotando la città di uno strumento che consenta di migliorare la tutela degli animali, in tutti quei casi in cui non vi siano altre disposizioni nazionali o regionali” ha dichiarato Ermanno Giudici presidente di ENPA Milano.

“Un punto che continua a vederci contrari è quello che impone l’obbligo di museruola per alcune razze di cani, ritenendolo un provvedimento che non affronta il problema da un’angolazione corretta. Il punto è che troppe persone prendono un cane, e non solo, senza avere consapevolezza delle necessità e delle peculiarità che ogni animale possiede, oppure ancor peggio per utilizzarlo come strumento di intimidazione. Per tutelare gli animali sarebbe stato più efficace obbligare gli acquirenti, in via preventiva, a richiedere un patentino che venga rilasciato al termine di corsi appositi. La museruola penalizza il cane e assolve le cattive condotte del padrone, che non vengono indagate. Sarebbe tempo che venisse detto a chiare lettere che il possesso di un animale non è un diritto, ma deve essere una scelta consapevole e fatta da persone in grado di dare garanzie sulle corrette condizioni di vita”, continua Giudici. Peraltro il divieto sarebbe anche di difficile applicazione, stante che il parametro adottato riguarda solo alcune razze che, tecnicamente, non comprendono quindi gli incroci e tutti i cani che di razza non sono, non avendo pedigree.

L’augurio è che il Consiglio Comunale di Milano possa modificare il testo del regolamento nella parte relativa all’obbligo di museruola per alcune razze considerando che l’impianto generale del provvedimento presenta degli spunti innovativi davvero interessanti, come solo per fare un esempio, il divieto di bollitura dei crostacei vivi. Un divieto che dimostra l’attenzione anche verso animali ritenuti normalmente meno importanti di altri, per quanto concerne i diritti.


Testudo hermanni saranno liberate presso la Riserva Naturale di Orbetello

Category : News

Questi esemplari di testuggini terrestri della specie testudo hermanni erano state sequestrate nel giugno del 2018 dalle Guardie Zoofile dell’ENPA di Milano dopo essere state rinvenute all’interno di uno scatolone abbandonato all’interno della cinta dei Giardini Montanelli a Milano.


In seguito alla loro confisca, sabato scorso sono state trasferite presso la Riserva Naturale di Burano nel comune di Capalbio, da dove, dopo un breve periodo di osservazione, saranno finalmente liberate presso la Riserva Naturale Laguna di Orbetello gestite del WWF.


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca