Due sacchi contenenti piccioni ritrovati in autostrada

Due sacchi contenenti piccioni ritrovati in autostrada

Category : News

In mattinata sono stati ritrovati centinaia di piccioni morti o agonizzanti in due grossi sacchi di iuta lungo l’autostrada A7, in direzione Genova.

Ermanno Giudici, Presidente ENPA Milano, commenta sul Corriere della Sera: “Non solo è vietato l’abbattimento in mancanza di piani specifici in base alla legge sulla caccia 157/1992, ma siamo inoltre in presenza di maltrattamento per aver chiuso animali feriti e agonizzanti insieme a quelli morti. La Commissione europea peraltro ha stabilito che la Columba Livia, il piccione domestico, è un animale protetto in tutte le sue forme, specie e sottospecie. Gli abbattimenti dunque richiedono autorizzazioni e condizioni particolari. Sono reati che vanno perseguiti, perché chi li ha compiuti non deve sentirsi impunito”.

I piccioni sopravvissuti sono stati trasferiti al CRAS dell’Oasi WWF di Vanzago, la Polizia Provinciale ha aperto un’indagine in merito all’accaduto. “Bene il sequestro e un’attività di indagine – continua Giudici – è molto probabile che gli animali siano stati uccisi di primo mattino e poi scaricati in autostrada, perché c’era la piena consapevolezza di aver compiuto un reato”.

 


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca