ENPA contrariata dalla nomina fatta dal sindaco Sala di due Garanti dei Diritti degli Animali a Milano

ENPA contrariata dalla nomina fatta dal sindaco Sala di due Garanti dei Diritti degli Animali a Milano

“Abbiamo appreso che il Sindaco Sala ha nominato ben due Garanti dei Diritti degli Animali, individuati nei veterinari Paola Fossati e Gustavo Gandini, entrambi professori presso l’Università degli Studi di Milano” ha dichiarato Ermanno Giudici Presidente di ENPA Milano. “Pur manifestando la nostra stima verso i prescelti, che ENPA conosce da molto tempo, non possiamo che stigmatizzare la doppia nomina, non prevista dal regolamento per la tutela degli animali del Comune, l’identica provenienza e la totale mancanza di rapporto fra il Comune di Milano e le associazioni.

L’assessore Guaineri ha deciso di scegliere il terreno dello scontro piuttosto che quello dell’incontro, decisamente più doveroso e auspicabile, ignorando ogni richiesta pervenuta da ENPA e dalle associazioni in generale a un anno circa dall’elezione. Il rapporto con le associazioni, che rappresentano migliaia di cittadini, dovrebbe essere primario per un politico, così come il rispetto delle norme: il regolamento parla di un garante non a caso e lo sdoppiamento della funzione sarà foriero solo di possibili controversie, non essendo nemmeno possibile assumere decisioni a maggioranza.

Difficile poter altresì condividere la frase dell’assessore “Abbiamo dedicato molta attenzione alla scelta dei nuovi Garanti – ha detto l’assessore Roberta Guaineri – perché prendiamo molto seriamente il tema dei diritti degli animali. Dopo attente valutazioni, possiamo essere certi di aver individuato due nomi di alto profilo, che saranno dei preziosi alleati nelle nostre politiche in materia” visto il tempo trascorso e la totale assenza di ogni confronto con chi si occupa quotidianamente dei diritti degli animali.

Auguriamo comunque buon lavoro ai garanti offrendo loro, naturalmente, tutta la collaborazione di ENPA per qualsiasi attività utile a migliorare il rapporto fra uomini e animali, secondo una logica fatta di rispetto, di formazione e informazione e di attività educative di livello, in particolar modo rivolte ai giovani.

Resta invece inalterata la considerazione circa il rispetto di animali e associazioni dimostrato dalla Giunta di Beppe Sala”.

 


I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca