19 dicembre 2011: un amazzone e un gheppio salvi grazie a ENPA Milano

  • -

19 dicembre 2011: un amazzone e un gheppio salvi grazie a ENPA Milano

Category : News

All’arrivo i volontari lo hanno trovato appollaiato, immobile probabilmente anche per il gran freddo, su uno steccato di un recinto di una scuola, vicino piazza Bettini a Milano. Le temperature che negli ultimi giorni hanno iniziato ad avere una connotazione più tipicamente invernale potevano infatti rappresentare un pericolo per la sua sopravvivenza, essendo il pappagallo originario di paesi caldi e purtroppo, a causa della cattività, ormai abituato a quelle delle nostre abitazioni. Un esemplare molto particolare che per ora ha trovato un’idonea sistemazione nei locali di stabulazione dell’ENPA di Milano, che spera di poterlo riconsegnare al suo legittimo proprietario in tempi brevi. “Tutti i pappagalli sono tutelati dalla CITES o Convenzione di Washington e dalla Legge 150/92 e i proprietari hanno l’obbligo di avere la documentazione attestante la corretta provenienza” ha dichiarato Ermanno Giudici, capo nucleo delle Guardie Zoofile dell’ENPA di Milano “di conseguenza il proprietario dovrà esibire i documenti del pappagallo prima di poterlo riavere.”

 

Enpamilano_news2

Domenica pomeriggio invece un esemplare di gheppio adulto è stato consegnato all’ENPA di Milano da un segnalante che lo ha trovato vicino a via Montelungo, sempre a Milano, imbrattato dalla colla di una trappola per topi. Il rapace probabilmente aveva avvistato una possibile preda proprio nelle vicinanze della trappola, è rimasto vittima lui stesso del marchingegno che gli ha provocato danni al piumaggio, con conseguente difficoltà di volo. I veterinari che lo hanno soccorso, hanno cercato di intervenire al meglio, lavandolo con cura, ripetutamente, nel tentativo di ridurre al minimo i danni al piumaggio provocati dall’incidente. Una volta verificato il buono stato di salute sarà trasferito al Centro Recupero Animali Selvatici del WWF di Vanzago, per il necessario recupero delle capacità di volare, attualmente compromesse dalla sostanza collosa che ha imbrattato le penne del rapace.

 


I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca