ENPA Milano soccorre 2 cigni

ENPA Milano soccorre 2 cigni

Category : News

Sono stati avvistati da alcuni passanti che hanno notato i due cigni stazionare fuori dallo specchio d’acqua, e che, fatto molto insolito, si sono fatti avvicinare senza reagire. Constatato il loro stato di prostrazione hanno immediatamente telefonato ai volontari dell’ENPA di Milano che sono intervenuti per il recupero.
Probabilmente i due giovani cigni facevano parte di una nidiata avutasi nel vicino Idroscalo, (ricostruzione dei fatti avvenuta grazie alle numerose segnalazioni che sono in seguito pervenute al centralino dell’ENPA) e la loro attuale condizione fisica è dovuta ad un probabile allontanamento forzato da parte dei genitori.
Questo non è insolito nelle coppie di cigni, data la loro natura di animali territoriali, che tendono a non volere altri cigni nel proprio bacino d’acqua, neanche i propri figli una volta diventati adulti.
In alcuni casi, come forse quello accaduto al Parco Forlanini, se non vengono soccorsi possono lasciarsi andare fino a morire.
Questa mattina era stata segnalata anche una cicogna impigliata in una rete di un campo sportivo di Quinto de Stampi, frazione di Rozzano, che è stata soccorsa dai cittadini per il mancato intervento della Provincia in tempi brevi. L’animale è stato poi portato dagli stessi cittadini al Centro Recupero Animali Selvatici della LIPU di Magenta, su suggerimento degli operatori dell’ENPA.
“Purtroppo siamo costretti a dover sottolineare” spiega il presidente della Sezione Ermanno Giudici “che il recupero della fauna selvatica in difficoltà da parte dell’amministrazione provinciale ha tempi davvero troppo lunghi e troppo spesso i cittadini che vengono invitati a richiedere l’intervento della Provincia, come questa mattina, ci contattano nuovamente insoddisfatti delle risposte. Per questo motivo nei prossimi giorni invieremo una comunicazione ufficiale all’amministrazione provinciale per richiedere un intervento più efficace, con il consueto spirito di collaborazione ma anche, quando occorre, con spirito critico. Questa mattina per il recupero della cicogna, segnalato alle 9,30 all’amministrazione provinciale dai cittadini, non vi è stato intervento e quando il nostro operatore ha chiesto chiarimenti al centralino della Polizia Provinciale è stato risposto che non poteva essere garantito un intervento prima delle 12,30. Queste tempistiche, quando è necessario soccorrere un animale in difficoltà, non sono accettabili e ci auguriamo che l’Amministrazione ponga rimedio in breve.”

www.agenziafotogramma.it


I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca