Il mio cane sporca in casa!

Il mio cane sporca in casa!

Category : Consigli per cani

I cani, anche i più educati, dopo aver passato del tempo in canile possono aver dimenticato le buone maniere sul non sporcare in casa. Dovrete quindi essere voi ad avere un po’ di pazienza e a ricordarglielo. Soprattutto durante i primi giorni dopo l’adozione dovrete prestare molta attenzione e portarlo fuori molto spesso (se possibile circa ogni due ore); questo gli darà più opportunità di sporcare nel posto giusto e quindi di essere premiato (i cani imparano molto prima dai premi che dalle punizioni).

Cercate di osservare il cane attentamente e imparate a prevedere quando ha bisogno di sporcare: questo normalmente avviene dopo che il cane ha mangiato e bevuto, oppure poco dopo la sveglia, dopo il gioco o un’attività stimolante (come ad esempio i bimbi che tornano da scuola o altri visitatori che arrivano a casa vostra).

La maggior parte dei cani, prima di sporcare, avrà una serie di atteggiamenti inconfondibili come annusare in giro o iniziare a girare su se stessi in cerca di un posto “giusto”, apparendo distratti, piegandosi sulle zampe per mettersi in posizione. Quando sospettate che il cane abbia bisogno di sporcare, incoraggiatelo a uscire: se necessario dovrete interrompere la sua azione con un secco “no” o battendo le mani. Mettetelo al guinzaglio e portatelo sempre nello stesso posto, aspettate e, se il cane fa i suoi bisogni, premiatelo con molto entusiasmo, offrendogli un bocconcino saporito e riportatelo in casa. Se invece dopo alcuni minuti non ha fatto ancora nulla, riportatelo in casa ma tenetelo sotto controllo (magari tenendolo al guinzaglio vicino a voi): è molto probabile che presto ci riproverà.

Ci saranno momenti in cui non vi sarà possibile controllarlo, come ad esempio di notte o quando non siete in casa. In questi casi confinatelo in uno spazio dove se capitasse un “incidente” non vi procurerà grossi problemi e pulite la zona molto bene (con prodotti che non contengono ammoniaca o l’odore invoglierà il cane a sporcare di nuovo in quel posto).
Inoltre, al successivo pasto potrete porre la ciotola in quel posto contando sul fatto che un cane non sporcherà mai nella stessa zona dove mangia.
Mai punire il cane per aver sporcato in casa: è totalmente controproducente. Una punizione porterebbe il cane ad avere paura e quindi ad avere un bisogno maggiore. Alcuni cani, se puniti, imparano a non liberarsi in presenza dei loro padroni e in questo caso non avrete più l’opportunità di premiarlo, rendendo quindi ancora più difficile il compito di educarlo.
Un errore molto comune e molto grave, quando il cane ha sporcato dove non dovrebbe, è forzarlo con il muso nelle urine e nelle feci e pensare che il suo sguardo voglia dire che sa di aver sbagliato e che si sente in colpa: non è così. Quello sguardo sta solo a indicare un cane impaurito che non capisce il motivo della punizione.
Ricordate che i cuccioli fino ai sei mesi di vita, come i bambini, non possono trattenere feci e urine per molto tempo (al massimo 3-4 ore, un po’ più a lungo durante la notte anche se dipende dall’età del cucciolo) e avranno quindi bisogno di essere portati fuori molto più spesso.

 


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca