Nuova legge sulle foreste, un provvedimento “naturicida”

Nuova legge sulle foreste, un provvedimento “naturicida”

Category : News

Quando la politica promuove un cattivo uso del territorio, quando per tornaconto cerca facili consensi danneggiando gli interessi della collettività, questo significa che si è superato il confine, quella sottile linea rossa che fa passare una legge solo per agevolare lobbies potenti, distaccandosi dalle necessità delle persone.

In un paese come il nostro, dove il rischio idrogeologico è altissimo a causa del dissesto ambientale, dove il patrimonio boschivo e forestale è compromesso dalla cementificazione inutile e dalla costante sottrazione di suolo, una legge come questa è un provvedimento “naturicida”.

In questo periodo, a causa dei tagli imposti alle varie amministrazioni, il controllo del territorio è vicino allo zero e per peggiorare quello che è già un disastro mancava proprio una norma che autorizza a ultimare lo scempio ambientale, del quale davvero la Lombardia non aveva certo bisogno.

Si può solo auspicare che il governo possa bloccarne l’attuazione, prima che sia troppo tardi.

Ermanno Giudici
Presidente ENPA Milano

 


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca