Segnalazione Maltrattamenti

Segnalazione di maltrattamenti ad animali all’ENPA sezione Provinciale di MILANO

Maltrattamento, uccisione, avvelenamento, abbandono di animali

La legge punisce chi, per crudeltà o senza necessità:

  • Cagiona la morte di un animale
  • Cagiona lesioni ad un animale
  • Sottopone un animale a strazio o sevizie
  • Li sottopone a comportamenti e fatiche insopportabili per le loro caratteristiche etologiche
  • Li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi
  • Li adopera in giochi, spettacoli o lavori insostenibili per la loro natura, valutata secondo le loro caratteristiche etologiche
  • Somministra agli animali sostanze stupefacenti
  • Promuove o organizza o dirige combattimenti o competizioni non autorizzate tra animali che possono metterne in pericolo l’integrità fisica
  • Abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività;
  • Li detiene in condizioni incompatibili con la loro natura

Ogni cittadino testimone dei reati di cui sopra ha il dovere morale di denunciarli.

LE SEGNALAZIONI INVIATE ATTRAVERSO LA COMPILAZIONE DEL SEGUENTE FORM DEVONO PERVENIRE DAL SOLO TERRITORIO DI MILANO E PROVINCIA. PER SEGNALAZIONI PROVIENIENTI DA ALTRI TERRITORI CONSULTARE L’ELENCO COMPLETO DELLE SEDI ENPA QUI.

ATTENZIONE: TUTTI I CAMPI SONO OBBLIGATORI!

(se non diversamente indicato)


Anagrafica del segnalante


Segnalazione


Es. cane, gatto, etc


Dettagli sull'animale (razza, colore, taglia,...)


Luogo

No

Recaptcha:


Dichiaro di aver letto e compreso l'Informativa della Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate. Confermo di avere almeno 16 anni..


Sono consapevole che la mia segnalazione potrà essere trasmessa, per la verifica e l'opportuna adozione di provvedimenti qualora necessari, al Nucleo Guardie Zoofile di ENPA Milano e agli organi di Polizia Giudiziaria. La mancata autorizzazione potrebbe portare all'archiviazione della stessa, così come l'assenza di dati verificabili che possano confermare l'identità del segnalante.


Leave a Reply

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca