Artista del Circo Martini condannato per maltrattamento animali

Artista del Circo Martini condannato per maltrattamento animali

Guardie Zoofile ENPA Milano testimoni d’accusa contro un artista del Circo Martini: imputato condannato a 10.000 euro di multa per il reato di maltrattamento di animali.

Si è svolta questa mattina presso il Tribunale di Monza, Giudice dott.ssa Anna Letizia Brambilla, l’ultima udienza del processo a carico di Radojca Mirkovich, circense, accusato di maltrattamento di animali a seguito di un controllo svolto nel novembre del 2012 da personale del Nucleo Guardie Zoofile di ENPA Milano e dalla Polizia Provinciale di Monza e Brianza.

Il procedimento aveva preso l’avvio dopo il controllo effettuato presso il Circo Pantera Rosa di Aldo Martini quando si trovava attendato a Monza. Nel corso delle verifiche compiute furono riscontrate diverse ipotesi di maltrattamento di animali per le condizioni in cui erano custoditi alcuni animali presso il circo e per questo furono posti sotto sequestro un leone, una tigre, un coccodrillo del Nilo, un caimano, un alligatore, un avvoltoio, una falco di Harrys e due istrici. Contro il sequestro gli imputati hanno ricorso più volte in Cassazione senza esito: tutte le operazioni compiute dalle Guardie Zoofile ENPA e dalla Polizia Provinciale sono sempre risultate legittime e coerenti con la procedura. Durante il periodo in cui gli animali erano in custodia presso l’imputato Mirkovich un avvoltoio è morto e la perizia, ordinata dal P.M. dott.ssa Giulia Rizzo al Centro di Referenza Nazionale per la Medicine veterinaria forense, diretto dal dott. Rosario Fico, ha dimostrato come lo stesso fosse deceduto per fame, a causa di una carente o inadeguata alimentazione. Nel frattempo i due istrici e il falco di Harrys sono stati trasferiti presso un centro idoneo, mentre per i tre loricati si aspettava l’esito del primo grado per il loro trasferimento, molto più complesso.

“Questo processo servirà a costituire giurisprudenza positiva sul benessere degli animali nei circhi, molto importante in quanto è la prima volta che vengono valutate condizioni di maltrattamento che riguardano i rettili” dice Ermanno Giudici – Capo Nucleo delle Guardie Zoofile. “Ci si può augurare che dopo questa condanna vengano riviste le modalità di rilascio ai complessi circensi delle autorizzazioni alla detenzione di animali pericolosi” continua Giudici “in quanto l’attuale prassi non garantisce il rispetto della norma e delle linee guida della Commissione CITES, oltre a non fornire alcuna valutazione preventiva e necessaria sulle condizioni di benessere degli animali”.

L’imputato è stato condannato a una multa di 10.000 euro per maltrattamento degli animali (articolo 544ter del Codice Penale), alla sospensione dell’esercizio dell’attività per 4 mesi, è stata disposta la confisca degli animali ed è stata riconosciuta a ENPA, costituitasi parte civile, una liquidazione del danno di 5.000 euro e rimborso delle spese legali.


  • -

Trasferiti in un CRAS gli animali sequestrati da ENPA Milano al circo Pantera Rosa

Alcuni degli animali sequestrati dalle Guardie Zoofile di  ENPA Milano in collaborazione con la Polizia Provinciale di Monza e Brianza a distanza di più di tre anni dalla data del primo controllo avvenuto presso il Circo Pantera Rosa di Aldo Martini effettuato nel 2012, hanno finalmente potuto trovare accoglienza presso il Centro Fauna Selvatica di Modena “Il Pettirosso”.

Grazie infatti a una azione congiunta con la Polizia Provinciale su disposizione del Giudice del Tribunale di Monza, questa mattina 2 istrici e una poiana di Harrys sono stati finalmente trasferiti dal circo Nando Orfei, dove erano attualmente detenuti, che si trova attendato allo Scalo Romana di Milano, al CRAS modenese, dove finalmente saranno detenuti in maniera più consona alle loro specifiche necessità etologiche. Gli animali sono infatti di proprietà di una mostra faunistica che attualmente lavora con il Circo Orfei.

Già a settembre dello scorso anno si era potuto procedere al trasferimento di un leone e di una tigre, custoditi presso il Circo Martini e detenuti in uno dei carrozzoni del circo ad un “Centro di detenzione e recupero di animali pericolosi” della Toscana.

Il processo a carico di Radojca Mirkovich, il circense accusato di maltrattamento di animali proprietario degli animali trasferiti questa mattina, è ancora in corso presso il Tribunale di Monza, dove ENPA e LAV sono costituite parte civile.

Nel corso di varie verifiche compiute dalle Guardie Zoofile di ENPA Milano e dalla Polizia Provinciale di Monza e Brianza furono riscontrate infatti condizione di detenzione degli animali che configuravano il reato di maltrattamento: per questa ragione furono posti sotto sequestro il leone, la tigre, la poiana, un avvoltoio, poi deceduto, due istrici oltre a un coccodrillo del Nilo, un caimano, un alligatore. Contro quel sequestro gli odierni imputati avevano ricorso più volte al Tribunale del Riesame e in Cassazione ma senza riuscire ad ottenere l’annullamento del provvedimento.

“Nonostante il tempo intercorso dalla data del sequestro al trasferimento degli animali possa sembrare eccessivo” ha dichiarato Ermanno Giudici Capo Nucleo delle Guardie Zoofile di ENPA Milano “bisogna precisare che non è mai semplice trovare una collocazione per questi animali in centri autorizzati e disponibili ad accoglierli. Le strutture idonee dotate delle necessarie autorizzazioni in Italia sono pochissime e per questo motivo anche con poca disponibilità rispetto alle effettive necessità e richieste. ENPA Milano ringrazia per questo anche LAV che ha ottenuto il trasferimento dei felini ed ha collaborato perché si riuscisse a predisporre il trasferimento dei due istrici e della poiana presso il CRAS “Il Pettirosso” di Modena.”

 


I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca