Cavallo travestito da unicorno: fenomeno da baraccone per motivazioni economiche.

Cavallo travestito da unicorno: fenomeno da baraccone per motivazioni economiche.

Difendere i diritti è in generale un’ottima cosa: meno quando per farlo ci si dimentica dei diritti degli animali e li si usa come fenomeni da baraccone per motivazioni economiche.
Questo cavallo travestito da unicorno era già stato visto qualche giorno fa al Parco Sempione e successivamente in altre via milanesi.
Si trattava di un lancio promozionale studiato per il Pride da una nota azienda ma che purtroppo, come spesso accade, per ottenere più coinvolgimento mediatico, ha utilizzato un animale.
Solo pubblicità, travestita per l’occasione a tutela dei diritti umani.


  • -

Cavallo imbizzarrito al palio di Rho, feriti gravi: basta manifestazioni con animali

Un morto e diversi feriti sono il bilancio dell’ennesimo incidente avvenuto durante un palio con animali. I fatti accaduti a Rho hanno avuto per protagonisti un cavallo usato nel palio e alcuni spettatori.
Da anni ENPA chiede di vietare tutte le manifestazioni competitive con animali, in particolar modo quelle organizzate in occasione di palii e sagre, dove il rischio per animali e persone di subire danni è maggiore. Questa volta, purtroppo, il morto è uno spettatore, come i feriti, mentre non ha riportato danni il cavallo, ma questo non cambia la nostra richiesta: fermiamo le competizioni con gli animali, fermiamo i palii. Queste manifestazioni sono anacronistiche e non hanno più alcuna ragion d’essere: se si vogliono rievocare episodi storici, anche con i cavalli, non è necessario organizzare competizioni su strada.


I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca