Legge della Regione Lombardia 20/2015: via libera al bracconaggio

  • -

Legge della Regione Lombardia 20/2015: via libera al bracconaggio

La Regione Lombardia ha emanato una legge, la 20/2015, che prevede il rilascio gratuito della licenza di caccia per il primo anno a tutti, compresi quanti l’hanno dovuta rifare a causa di ritiro (bracconaggio o gravi infrazioni) e con una circolare specifica che “con tale modifica si intende promuovere il rilascio di nuove licenze venatorie (…) in occasione del primo rilascio o, nel caso di revoca, del successivo nuovo rilascio”.

Questo significa, senza tanti giri di parole, premiare persone che hanno commesso reati con il chiaro intento di guadagnare voti da parte della componente venatoria più retriva. Se a questo aggiungiamo la sorte che avranno le Polizie Provinciali, l’esiguità delle sanzioni per chi commette crimini contro gli animali e la penuria complessiva di controlli possiamo tranquillamente dire che la Regione Lombardia si pone in prima fila fra le istituzioni che premiano i cacciatori e i bracconieri. Tutto questo con i soldi di tutti i cittadini che, come sappiamo, in grandissima parte sono contrari alla caccia.

Un vero affronto in un periodo di grandi sacrifici per tutti, che premia chi delinque. Complimenti

Ermanno Giudici
Presidente


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca