Cavia peruviana e riccio africano abbandonati, consegnati a ENPA Milano. Ma la sede milanese non ha più disponibilità di spazi

  • -

Cavia peruviana e riccio africano abbandonati, consegnati a ENPA Milano. Ma la sede milanese non ha più disponibilità di spazi

Questa mattina un operaio che stava lavorando in un cantiere del parco di Villa Scheibler, in zona Quarto Oggiaro a Milano, ha notato per terra due scatole di cartone, con dentro due animali, una cavia peruviana e un riccio africano. Non sapendo cosa fare li ha raccolti e li ha portati presso la sede dell’ENPA di Milano.

“La nostra sede svolge attività di pronto soccorso per animali senza padrone che si trovino in difficoltà o siano feriti” – spiega il presidente di ENPA Milano Ermanno Giudici – “Molto spesso però quando i cittadini trovano un animale abbandonato, anche se sano, vengono direttamente da noi per consegnarlo ai nostri operatori. Non essendoci a Milano strutture pubbliche che ritirino questi animali, come previsto dalla legge regionale che regolamenta la tutela degli animali d’affezione”.

Questo episodio avviene dopo la consegna di ben 16 tartarughe terrestri rinvenute ai Giardini Montanelli di Milano, solo poche settimane fa.

“Purtroppo stiamo iniziando ad avere serie difficoltà a livello di spazi dove poter detenere tutti questi animali e quindi chiediamo a tutti coloro che dovessero trovare animali abbandonati di non recarsi presso la nostra struttura ma di contattare prima telefonicamente il nostro centralino allo 0297064220 affinché con l’ausilio dei nostri operatori si possano reperire altre associazioni o strutture che siano in grado di accoglierli.

Ricordiamo inoltre che l’abbandono degli animali è un reato punito dal Codice Penale. Per questo motivo stiamo cercando, anche attraverso il servizio di vigilanza presente nella zona del ritrovamento, di capire se esistano videocamere dalle quali poter risalire al responsabile dell’abbandono della cavia e del riccio”.

Come sempre ricordiamo di non acquistare gli animali e soprattutto di non comperare animali esotici. Un acquisto inconsapevole porta spesso a non riflettere con attenzione sull’impegno che comporta avere un animale.

 


  • -

Tartarughe di terra abbandonate in uno scatolone, portato in ENPA e sequestrate da Guardie Zoofile

Uno scatolone, contenente ben 16 tartarughe di terra della specie Testudo hermanni, è stato rinvenuto venerdì pomeriggio da una sportiva che stava facendo jogging all’interno del parco cittadino di Porta Venezia.

Il cartone che le conteneva era stato appoggiato a terra in una zona vicino all’ingresso di Via Palestro e, proprio a causa dei rumori che provenivano dal suo interno e da piccoli movimenti, è stato notato da alcune persone, fra le quali la sportiva signora che lo ha poi consegnato a ENPA.

Le tartarughe sono state immediatamente reidratate dagli operatori dell’associazione, che hanno poi provveduto anche a dare loro dell’acqua e del cibo.

“Al momento sono state poste sotto sequestro” ha commentato Ermanno Giudici, presidente e capo nucleo delle Guardie Zoofile della sede ENPA di Milano “e contestualmente è scattata la denuncia contro ignoti e aperto un fascicolo quindi per reato di abbandono di animali e detenzione di specie protette dalla Legge 150/92.

Le Guardie Zoofile ENPA lanciano un appello ai frequentatori dei Giardini Montanelli perché chiunque potesse aver notato qualcosa di particolare lo segnali a ENPA. Il sospetto è che gli animali possano venire da una delle tante ville e case con giardino della zona. Chiunque abbia informazioni utili può contattare ENPA Milano allo 02.97.06.42.20 oppure mandando una mail alle Guardie Zoofile all’indirizzo gz@enpamilano.org .

Si ricorda che i possessori di questa specie di tartarughe devono averne segnalato il possesso al CITES dei Carabinieri Forestali e che l’abbandono di animali è un reato penale”.

 


  • -

Cuccioli di cane abbandonati a Rho in una scatola, trovati e portati in ENPA da due ragazzi.

Questi 5 bellissimi cuccioli di cane sono stati trovati ieri sera da due studenti all’interno di uno scatolone lungo un viale del rione Pantanedo di Rho.

Una volta recuperati, i ragazzi hanno messo una bottiglia di acqua calda per cercare di scaldarli e con i mezzi pubblici si sono recati presso la nostra sede ENPA su consiglio di una loro amica. Una volta arrivati presso la clinica, i cuccioli sono stati visitati dai nostri veterinari.

 

 

Stanno tutti bene e la loro età può essere stimata intorno ai 15 giorni.

Saranno trasferiti presto presso un’altra struttura rifugio per tutto il periodo dello svezzamento e successivamente potranno essere adottati.

“Era da un po’ di tempo che non accadeva un episodio simile in Milano” ha dichiarato Ermanno Giudici Presidente ENPA Milano “queste situazioni limite devono però aiutarci a riflettere sul perché la sterilizzazione dei cani e dei gatti è così importante, oltre che per la lotta al randagismo, anche per evitare cucciolate di animali di proprietà.

E al di là di questo ricordiamo che non bisogna mai prendere una decisione simile che poteva avere conseguenze drammatiche per i cagnolini oltre che penali per chi li ha abbandonati.

Ci sono comportamenti più intelligenti e civili da mettere in atto prima di abbandonare degli animali, come contattare strutture che possano consigliare come gestire al meglio la situazione”.


I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca