Colomba con il piumaggio rosa consegnata a ENPA Milano

  • -

Colomba con il piumaggio rosa consegnata a ENPA Milano

Ieri pomeriggio un cittadino ha consegnato presso la nostra sede una colomba con il piumaggio interamente colorato di rosa. L’uomo aveva avvistato la colomba in Viale Tibaldi, non credendo quasi ai propri occhi. Incuriosito e al tempo stesso preoccupato per la salute dell’animale, è riuscito a prenderlo abbastanza facilmente, trattandosi di una colomba ornamentale, quindi addomesticata, e l’ha portato presso la nostra sede.

I nostri veterinari hanno trovato la colomba in salute, nonostante le fosse stata applicata una tintura che poteva anche rivelarsi tossica. Hanno infine confermato che non esiste alcun modo per riportare il volatile al suo colore naturale.

Il motivo dell’innaturale colore della colomba dubitiamo che sia riferibile a uno scherzo o a un atto vandalico, come nel caso del piccione con le ali legate con nastro adesivo. Temiamo invece che si tratti di una delle tante colombe addomesticate e pitturate appositamente per ragioni fintamente artistiche, o, come è capitato a Venezia, per farsi pagare in cambio di una foto con i turisti.

L’unica certezza è che si tratti di un comportamento stupido e irresponsabile.


  • -

ENPA Milano salva piccione con ali bloccate da scotch

Lo scherzo non è per niente bello, nemmeno se dura poco.

Questo piccione con le ali bloccate dallo scotch da pacco è stato trovato stamani tra Via Ricciarelli e Via Dolci, nei pressi di Piazzale Brescia: una passante, fortunatamente, si è accorta dell’animale che cercava rifugio dietro alla grata di una finestra e ci ha contattato per soccorrerlo. All’arrivo della nostra operatrice il piccione, visibilmente affaticato e già abituato alla presenza dell’uomo, si è lasciato prendere senza problemi.

Portato presso la nostra Clinica Veterinaria, i nostri medici e operatori sono riusciti a togliere lo scotch senza difficoltà e senza strappare nessuna penna: la colla dello scotch si era già in parte sciolta, segno che l’animale deve essere rimasto in quelle condizioni per diverso tempo. Il piccione non ha subito danni ma rimarrà in osservazione nella nostra voliera in attesa di recuperare abbastanza tono da permettergli di volare nuovamente.

Le ali del piccione erano state bloccate in modo che non potesse prendere il volo: in questo modo, senza un intervento, sarebbe andato incontro a morte certa come preda di qualche animale più grande o, ancora più facilmente, del traffico cittadino.

Vogliamo ricordare che questo scherzo crudele e insensato altro non è che un reato di maltrattamento, perseguibile dalla legge. Quello che possiamo fare nel nostro quotidiano per cercare di evitare queste situazioni non è soltanto cercare di sensibilizzare sulla sofferenza provocata ad altri esseri viventi e aumentare il senso di empatia, ma anche contattare le autorità ogni qualvolta ci si trovi di fronte al maltrattamento di un animale, qualunque esso sia.


I prossimi eventi

Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca