Salvi grazie a Vigili del Fuoco e ENPA Milano 9 anatroccoli in pericolo sulla Martesana

Salvi grazie a Vigili del Fuoco e ENPA Milano 9 anatroccoli in pericolo sulla Martesana

Questa mattina grazie alla segnalazione di una cittadina, il Nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco insieme ai soccorritori di ENPA Milano, hanno potuto trarre in salvo una famiglia di anatre che si trovavano in pericolo in via Melchiorre Gioia sul Naviglio Martesana, a Milano.

Una scena che puntualmente si ripete, non appena ha inizio la stagione primaverile e quindi il periodo della riproduzione: una femmina di germano insieme ai suoi 9 anatroccoli stavano per morire dove il Naviglio Martesana si getta, con una piccola cascata, nella parte intombata che corre sotto il percorso stradale della città.

Qui infatti i piccoli anatroccoli se non fossero stati subito tratti in salvo, rischiavano di scomparire trasportati dalla corrente mentre cercavano disperatamente di risalire il Naviglio prima del salto finale, oltre il quale sarebbe stato impossibile raggiungerli.

“Anno nuovo problemi vecchi” ha commentato il presidente di ENPA Milano Ermanno Giudici “ogni anno la stessa storia, una situazione che tutti conoscono ma che nessuno riesce, a quanto pare, a risolvere nonostante le ripetute segnalazioni. Teniamo presente che non sempre questi casi hanno un lieto fine e soltanto di fortuna ovviamente si può parlare perché dipende tutto da quando vengono avvistati e quindi tratti in salvo. Per ogni salvataggio effettuato non sappiamo quanti siano effettivamente gli animali che fanno una brutta fine perché spesso nessuno è presente o nessuno ci avvisa della situazione di pericolo.

Per l’ennesima volta rinnoviamo agli organi competenti, Ufficio Tutela Animali del Comune di Milano e Consorzio Villoresi, questa situazione sperando che prima o poi qualcuno si faccia carico della risoluzione del problema per la salvaguardia di questi animali”.

 

 

E’ vietata la riproduzione non autorizzata delle foto.

Per foto: www.agenziafotogramma.it

 


  • -

Lettera aperta del Presidente di ENPA Milano all’assessore Guaineri

Siamo lieti di apprendere da un giornale che il Comune di Milano, secondo l’assessore Guaineri, tenga alta l’attenzione sulle problematiche degli animali.

Peccato però che quest’attività sia portata avanti in completa solitudine, visto che ENPA Milano, come altre associazioni, abbia chiesto da mesi un appuntamento all’assessore senza ottenerlo. Mai un’amministrazione si era comportata in modo così sgarbato nei confronti di un’associazione come ENPA, la prima a Milano per operatività e storia, non incontrandoci a distanza di mesi dall’elezione.

A oggi, oltre a non convocare una riunione delle associazioni, almeno per potersi conoscere, il Comune non ha ancora nominato un Garante dei Diritti degli Animali come prevede il regolamento comunale in vigore. Se non fosse per l’attività dell’Ufficio Tutela Animali, con il quale collaboriamo da sempre, e per l’Unità Tutela Animali della Polizia Locale, sempre operativa, in questo momento l’interesse dimostrato dalla giunta del sindaco Sala sarebbe veramente molto vicino allo zero assoluto.

Peraltro le attività citate nell’articolo, che riprende identico comunicato dell’ufficio stampa comunale, sono in buona parte derivanti dai fondi di riparto della Legge 281/91 e non rappresentano un’attività finanziata e messa in atto dal Comune. Possiamo solo sperare che il sindaco Sala e l’assessore Guaineri si accorgano, prima o poi, che a Milano esiste un associazione che si chiama ENPA, che opera da decenni per 365 giorni all’anno, per 15 ore al giorno e che fin troppo spesso risolve le situazioni di cui il Comune non può o non riesce a occuparsi. Speriamo anche che si accorgano che a Milano esiste un’associazionismo che si occupa di animali e che tante sono le associazioni che operano sul territorio, al meglio delle loro possibilità, sostenute da cittadini milanesi e non solo.

Il nuovo regolamento per la tutela degli animali dorme sonni tranquilli in qualche cassetto, forse in attesa della nomina del nuovo Garante ai Diritti degli Animali e nel frattempo l’assessore Guaineri ci dice che ci incontrerà, a questo punto forse, solo dopo la nomina del Garante, che evidentemente farà senza ascoltare nessuno (ancora forse).

Dall’attesa allo stupore, dallo stupore all’essere seccati per lo sgarbo istituzionale e ora, davvero stufi, proviamo a buttare giù il muro dell’indifferenza con questa lettera aperta. Ma naturalmente potete scrivere anche voi all’assessore se siete stupiti, indignati, sereni o contenti di questo comportamento. La mail assessore.guaineri@comune.milano.it  è sul sito del Comune, con un invito a scriverle. Da prendere in parola.

Ermanno Giudici

Presidente ENPA Milano


Facebook

Twitter

Archivio notizie

Cerca